venerdì 23 giugno 2017

Frase di Ramana Maharishi





“Mentale, ego, intelligenza, memoria (citta) sono nomi diversi di un unico organo interno, o antah-karana. Il mentale è solamente un aggregato di pensieri. I pensieri esistono unicamente in funzione dell’ego (aham), e sono penetrati da quest’ultimo. Cercate da dove viene l’ ‘io’, e tutti gli altri pensieri scompariranno. Il mentale è Coscienza pura, ma ha dispiegato su di essa i suoi propri limiti. In origine voi siete infiniti e perfetti. Successivamente sono sopraggiunti i limiti e l’identificazione con il mentale”[1].

“Chiedere al mentale di ‘uccidere il mentale’ è come chiedere al ladro di fare il poliziotto! Egli vi accompagnerà, dichiarando di voler arrestare i ladri, ma non farà nulla. […] Beninteso, dobbiamo servircene. Solo con il suo aiuto scomparirà[2].









[1] P. Mandala, La presenza di Ramana Maharishi. Il suono del silenzio. Scritti inediti, colloqui, istruzioni, aneddoti, Edizioni Mediterranee, Roma 2006, pp. 157-158.
[2] Ivi, p. 158, corsivi miei. 









Nessun commento:

Posta un commento