venerdì 3 marzo 2017

Interpretazioni depistanti




Queste interpretazioni dell’ “Apocalisse” come “terrore”, sono interpretazione **del tutto** sbagliate, a misura che si parla del “terrore”; parlare del terrore a riguardo della “Poca Lisse” significa non aver capito niente.
@i









1 commento:

  1. Una giusta affermazione di un amico -: “de facto la gp [il System della “Grande Prostituta” di “Babylonia”] è virtualmente già fallita” – vero: de facto è così, senza Banche centrali – l’avrò detto molte volte - qui crolla tutto; ma il punto è il redde rationem, il pubblico riconoscimento di una stato di fatto …


    E la consapevolezza che **non si può seguire** le vecchie vie, **anche** quelle cosiddette “populistiche” …


    Invece questi credono che sia una qualche alternativa ... ecco il piccolo punto ...

    Vediamo ma non aspettiamoci chissà che, veniamo da una lunga fase di stallo, e certi “riflessi condizionati” – leggi: metti lo sporco sotto il tappeto - son ormai quasi un riflesso condizionato
    Voglio dire che non puoi ricollegare tutto ad **una** decisione quel ch’è un processo assai complesso, questo è l’errore metodologico di base, alla radice, di tutte - dico tutte - le cose che si senton oggi, quand’anche giuste
    La reazione quella è sempre: metti lo sporco sotto il tappeto, certo, può diventar tanto che non lo puoi più nascondere: oggi ....
    non è solo questione di “passi” quanto piuttosto di un punto sostanziale: capir questo punto, che è un processo, e non una singola decisione né una somma di singole decisioni, fa la differenza tra l’esser manipolati e non esserlo ...



    RispondiElimina